Per prenotare una visita +39 339 2773466  |  Scrivere a info@simonecappato.it

Chirurgia del Ginocchio

Chirurgia artroscopica e protesica, ricostruzioni delle cartilaginee con tecniche avanzate

Chirurgia del Ginocchio

Chirurgia artroscopica e protesica, ricostruzioni delle cartilaginee con tecniche avanzate

Come già spiegato, ritengo che il chirurgo ortopedico, oltre ad avere delle ottime basi scientifiche, debba avere una abilità manuale tale da rendere la ricostruzione del tessuto, non semplicemente un buon intervento, ma un ottimo intervento che evidenzi un ottimo risultato. Questa è la mia filosofia, abbino abilità manuali ad un progressivo e continuo sviluppo tecnologico degli interventi praticati, sviluppo mirato a ridurre da un lato l’invasività degli interventi dall’altro la qualità del recupero.

Con gli specialisti con cui collaboro quotidianamente svolgo tutti i principali interventi di chirurgia menisco – legamentosa e cartilaginea del ginocchio in artroscopia.

Chirurgia artroscopica del ginocchio

Interventi chirurgici al menisco, ai legamenti (ricostruzione LCA) e alle cartilagini

L’approccio artroscopico, a differenza della chirurgia protesica, si concretizza in una minore invasività dell’intervento, quindi ad un maggiore rispetto e risparmio di tessuti, che si traduce in una minore sintomatologia dolorosa e in tempi di recupero più rapidi per il paziente.

 

La metodologia applicata, grazie ad una mini telecamera e a piccoli strumenti introdotti attraverso delle mini incisioni, permette di vedere e di operare all’interno dell’articolazione senza compromettere in modo invasivo il tessuto. Gli interventi si eseguono sempre in anestesia locale con il supporto di un anestesista che permette il controllo della fase attiva e passiva del paziente, svolgendo tutto con estrema sicurezza.
Nella maggior parte dei casi, per la ricostruzione del legamento crociato anteriore (LCA) o posteriore (LCP) si applica il così detto trapianto autologo ovvero vengono utilizzati i tendini flessori del ginocchio raddoppiati, ma sono di uso corrente anche l’innesto di tendine rotuleo, quadricipitale, i tendini da donatore e, in casi selezionati, i tendini artificiali.

Rientrano nella chirurgia del ginocchio anche il trattamento delle problematiche legate al menisco, in questo caso l’approccio è quello di salvaguardare il più possibile le strutture, sacrificandone solo le parti irrecuperabili e suturandoli quando è possibile oppure sostituendoli con protesi meniscali o con menischi da donatore.

Le tecniche variano in funzione della tipologia di paziente e dello specifico caso clinico. Purtroppo non sempre è applicabile la tecnica di artroscopica, e si rende necessario un intervento di tipo tradizionale.

Interventi di ripristino della funzionalità, ricostruzione LCA, LCP e Menisco